collare d'oro concorso nazinale di belleza a 4 zampe
veterinario al servizio del tuo cane
rassegna stampa
il tuo amico a 4 zampe
curiosità sul tuo amico
Home > Il tuo amico a 4 zampe > Mastino Napoletano

Scopri più informazioni sul tuo amico a 4 zampe

Mastino Napoletano

Origine: Italia

cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri Gli esperti di questa particolare razza sono tutti più o meno concordi nell’attribuirne l’origine nel continente asiatico e in particolare negli altopiani del Tibet da dove successivamente si è diffuso in tutto il mondo, soprattutto in Europa, secondo varie linee. La storia dell’antico molosso, a cui si riallaccia quella del Mastino Napoletano, segue le vicende storiche e le fasi più importanti dell’avventura umana. Da sempre gli uomini ed i cani vivono in simbiosi tra loro, condividendo emozioni, scoperte, conquiste, vittorie e affiancandosi nelle guerre, nelle battaglie e nella caccia Secoli fa, sugli altopiani dell’Himalaia, a guardia dei monasteri, viveva un molossoide di grande taglia, dalla grande testa, dalla grande potenza e dalla lunga coda ritorta sulla groppa: era il leggendario Mastino del Tibet, allevato dai Monaci buddisti. Coloro che hanno avuto la fortuna di averlo visto, lo hanno descritto incredibilmente come un cane di taglia veramente enorme, più simile ad un leone che ad un cane per mole. Lo stesso Marco Polo che molti secoli dopo li vide, ne rimase sconcertato. Alcuni studiosi pensano che possa essere nata proprio da questo animale la famosa leggenda dello Jeti, l’uomo delle nevi. E’ stato un cane, scomparso nel passato, che però ha lasciato la sua impronta genetica, venendo considerato a tutti gli effetti, il progenitore dei grossi cani da montagna e inoltre ascendente diretto del molosso assiro-babilonese, del quale abbiamo molte raffigurazioni in antichi disegni e documenti, come ad esempio la famosa Situla di Nabeth. sulla razza; se si rispetta la sua natura caratteriale lui non attaccherebbe mai senza una giustificazione precisa.

Altezza:

maschi da 65 cm a 75 cm

femmine da 60 cm a 68 cm

Peso:

maschi da 60 kg a 70 kg

femmine da 50 kg a 60 kg

Tronco:

superiore del 10% all’altezza del cane.

Testa e muso:

testa molto larga con abbondanza di pliche e rughe, che deve essere cubica e con gli assi longitudinali superiori paralleli a quelli del muso. Il muso deve essere 1/3 della lunghezza totale. Tartufo: sulla stessa linea della canna nasale e deve essere largo.

Denti:

regolarmente allineati e completi nel numero; sono ammesse chiusure a forbice o a tenaglia.

Collo:

deve essere circa 3/10 dell’altezza al garrese.

Pelle:

abbondante in tutte le parti del corpo ma non in eccesso, tranne nella parte inferiore del collo dove forma una giogaia.

Arti:

sia i posteriori che gli anteriori devono essere in appiombo con ossatura robusta e sempre ben proporzionata.

Spalla:

di lunghezza pari ai 3/10 dell’altezza e con inclinazione di 50-60 gradi sul piano orizzontale.

Muscolatura:

ben sviluppata ed evidente. Linea superiore: retta con garrese e mai curva.

Coda:

robusta e con base larga; viene amputata per 1/3 della lunghezza.

Proporzioni:

la lunghezza del tronco deve essere del 10% superiore all’altezza; la lunghezza totale della testa deve essere pari ai 3/10 dell’altezza al garrese; il rapporto tra cranio e muso deve essere di 2 a 1.

Pelo:

di uguale lunghezza in tutto il corpo; sempre liscio.

Colori ammessi:

grigio piombo, nero, fulvo e mogano (molto raro).

Difetti più ricorrenti:

prognatismo, enognatismo, convergenza e divergenza degli assi cranio-facciali, canna nasale montonina, occhio bianco, macchie bianche sulla testa, altezze fuori standard, mancanza di rughe, criptorchidismo, monorchidismo. a cura di Vinattieri Federico - Allevamento Mastino Napoletano
Seguici su Facebook
Seguici su Instagram
Occorrente per il tuo amico a 4 zampe
Dog love Agency, agenzia matrimoniale per il tuo cane
le mascotte del concorso, Ciuffo e Yeye
adotta anche tu un amico a zampe
I migliori negozi per il tuo cane