veterinario al servizio del tuo cane
rassegna stampa
il tuo amico a 4 zampe
curiosità sul tuo amico
Home > Curiosita' > La comunicazione del cane: come funziona il linguaggio canino

La comunicazione del cane: come funziona il linguaggio canino

La comunicazione del cane: come funziona il linguaggio canino I cani possiedono un linguaggio molto complesso e articolato che utilizzano per comunicare all’uomo e ai loro simili stati d’animo, necessità e bisogni. La psicologia del cane può sembrare semplice da comprendere, ma non lo è. Per comunicare i cani utilizzano segnali vocali, tattili, olfattivi e posturali. Comprendere il linguaggio dei cani e saper interpretare i segnali e i messaggi che inviano è fondamentale per instaurare un rapporto equilibrato tra cane e padrone. In una famiglia, infatti, il cane sarà portato a riprodurre i meccanismi propri della sua vita nel branco e quindi invierà segnali volti a stabilire la sua posizione gerarchica all’interno del gruppo. Il rischio maggiore in questi casi è quello di non essere in grado di lanciare segnali appropriati al proprio cane creando malintesi sui ruoli di ciascuno. Un corretto rapporto cane padrone prevede che il cane si trovi nella posizione di sottomesso e il padrone in quella di dominante. Se però il cane non riceve i segnali giusti, tenderà a non riconoscere al padrone il ruolo di dominanza e ad assumere quello di capobranco. Questi cani tendono a tirare al guinzaglio e a mostrare insofferenza davanti ad ordini e comandi. Tipi di comunicazione dei cani Per questa ragione la corretta comunicazione tra cane e padrone è fondamentale per una serena convivenza. Per comunicare i cani utilizzano i seguenti linguaggi: la comunicazione olfattiva, visiva, acustica e tattile. - L’olfatto è sicuramente il senso più sviluppato nei cani. La comunicazione olfattiva di conseguenza è anche quella più utilizzata dall’animale per comunicare con i suoi simili e con l’uomo. Lasciando le proprie tracce olfattive nell’ambiente, i cani tendono a lasciare dei messaggi precisi ai propri simili. I cani, inoltre, possiedono un altro senso che è il paraolfatto con il quale riescono a percepire i feromoni grazie all’organo di Jacobson. - La comunicazione visiva è molto utilizzata dal cane per interagire con i suoi simili e con il padrone. Non potendo parlare, i cani tendono a comunicare molto con il corpo assumendo posture differenti a seconda del messaggio che intendono lanciare. - La comunicazione acustica ha un ruolo molto importante nella capacità di interazione del cane. Abbaiando il cane tende a comunicare e a lanciare dei messaggi ben precisi. I cani abbaiano per difendere il territorio, per chiedere attenzioni, per manifestare fastidio, paura o felicità e per indicare la necessita di soddisfare un bisogno impellente. - La comunicazione tattile viene sviluppata fin dalle prime ore di vita per interagire con i propri fratelli e con la madre. I cani hanno diversi recettori tattili dislocati su tutto il corpo, sul muso e sulle guance con i quali compensano il difetto della vista a breve distanza, percepiscono il caldo, il freddo e il dolore.

Leggi anche...

- Come vedono i cani...

- Lasciare il Cane solo a casa ed insegnarli a stare bene

- Le origini dell'amicizia tra Uomo e Cane

- Tagliare le unghie al cane

- Lo svezzamento del cuccioli

- Perché i cani alzano la gamba per fare pipi ?

- Curiosita'...

 

Seguici su Facebook
Seguici su Instagram
Occorrente per il tuo amico a 4 zampe
Dog love Agency, agenzia matrimoniale per il tuo cane
le mascotte del concorso, Ciuffo e Yeye
adotta anche tu un amico a zampe
I migliori negozi per il tuo cane